La seconda vita dei cani anziani? Con i pensionati

In Sudafrica c’è un progetto che fa incontrare i cani anziani alle persone anziane per migliorare la vita ad entrambi. Si chiama «Frosty Face Fostering Programme» ed è organizzato dal gruppo «The Cape Dachshund Rescue», che ha come obiettivo quello di offrire ai cani anziani una vita serena.

A oggi 20 quattro zampe sono già stati salvati grazie a questa iniziativa. Il progetto è nato tre anni fa: «Tutto è cominciato da un problema. Abbiamo conosciuto diversi nonni e nonne che pur volendo avere un cane, non se lo potevano permettere», raccontano gli ideatori del programma. Per trovare una soluzione hanno quindi pensato di dare i quattro zampe soltanto in affidamento, senza avviare una vera e propria adozione.

Molti cani fanno parte della loro organizzazione, e in caso di morte della persona anziana tornano di proprietà del centro. L’organizzazione accoglie cani di tutte le razze e «l’iniziativa aiuta anche gli anziani perché dà loro un nuovo scopo per cui vivere - raccontano dallo staff -. C’è una signora di 95 anni che da quando condivide le giornate con un cane ha iniziato a fare ginnastica».